Opera Omnia: Rewriting History

di tutto per tutti!
Avatar utente
kolao95
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 38697
Iscritto il: 28.07.11 - 21:21
Nome: Luca
Località: Chieti

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da kolao95 » 17.06.14 - 12:33

Appena ho un po' di tempo comincio pure io.

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 17.06.14 - 14:19

o
Ultima modifica di ricky811 il 12.12.14 - 15:39, modificato 1 volta in totale.

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 17.06.14 - 14:54

i
Ultima modifica di ricky811 il 12.12.14 - 15:40, modificato 6 volte in totale.

Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da MrVaridoianis » 17.06.14 - 15:48

Devo fare subita una precisione importante.

Barnard ha preso ufficialmente le distanze da Mosler, eliminando il suo nome dalla teoria MMT da lui e dai suoi collaboratori messa a punto, ringraziandolo per il contributo iniziale e per le idee messe al suo servizio ma attaccandolo anche pesantemente per alcuni suoi comportamenti censurabili, sopraggiunti per lo più quando la diffusione della sua teoria economica era in ascesa.
E tutto questo è successo per motivazioni differenti da quelle riguardanti il passato "nebuloso" dello stesso Mosler, attivo nel mondo della speculazione finanziaria e molto vicino agli ambienti del ministero del tesoro Usa e della Fed. Barnard aveva capito che la portata delle sue teorie economiche era devastante, di grande impatto, e vi ha attinto dandogli i giusti meriti e scaricandolo (con tutte le ragioni del mondo) una volta sopraggiunti i primi contrasti irrisolvibili, derivati da una strana piega dei comportamenti di Mosler (ha iniziato rifiutando addirittura di incontrarsi con Barnard, ovvero colui che gli ha ri-dato notorietà e seguito).

Sul sistema del debito pubblico: fin quando negli Stati a moneta sovrana non verrà imposto un limite all'erogazione di moneta, e permarrà come unico vincolo l'emissione di titoli di Stato di valore equivalente, non vedo perchè il sistema debba necessariamente esplodere.
Ovvero, se lo Stato può continuare a stampare moneta secondo le sue necessità, che siano creare infrastruttura o onorare un titolo di stato in scadenza, cos'è che dovrebbe far esplodere la bolla? Tanto più che se è vero (ed è vero) che la Cina possiede l'11% del debito americano, il suo stesso debito pubblico ha raggiunto i massimi storici ed è in parte detenuto da investitori esteri, tra cui anche gli stessi USA. Il sistema è concatenato e nessuno Stato potrebbe permettersi di far collassare un'altra economia senza patirne le conseguenze. L'esempio classico è la Germania, i cui indicatori economici (tasso di disoccupazione in primis, falsato dall'inserimento di dati relativi a posti di lavoro estremamente precari spacciati per full-time) sono in calo, export compreso, poichè la contrazione della spesa negli altri paesi dell'Eurozona ha ovviamente ingolfato quella che risultava essere una delle eccellenze tedesche.

Comunque in ottemperanza al principio da me espresso all'inizio, credo che ognuna di queste ricette ponderate possa contenere elementi positivi per la ripresa economica, quindi sono convinto che le ricette sarebbero molteplici anche in virtù della difficoltà di valutare gli effetti a lungo termine di determinate politiche economiche.
Diciamo che è molto più semplice prevedere gli effetti negativi, e quindi ormai siamo tutti d'accordo nel definire le politiche di austerità il vero cancro della politica economica europea.
Di conseguenza, credo che si debba andare per ordine. Eliminare quindi il problema principale, quello della necessità di pagare un interesse per l'emissione della moneta e quello di rivolgersi ai mercati privati per farlo, ritornando alla moneta sovrana riappropriandosi della possibilità di gestire autonomamente le proprie politiche economiche.
Che poi si debba mantenere l'attuale sistema del debito pubblico "fittizio", che permane come indicatore economico utile per il rischio inflattivo ma non deve essere onorato, oppure che si decida di onorare il debito interamente acquistando gli euro in cui è denominato il debito utilizzando la nuova valuta sovrana (lira), oppura ancora che si segua la tua strategia di ricollegare definitivamente la valuta alle riserve auree eliminando il sistema di prestiti, interesse e debiti, di sicuro c'è che bisogna uscire da questa empasse distruttiva creata ad arte del sistema monetario unico europeo.
Vivaldi va suonato più allegro!

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 17.06.14 - 16:00

s
Ultima modifica di ricky811 il 12.12.14 - 15:40, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da MrVaridoianis » 17.06.14 - 16:01

Qui un paio di considerazioni sulla tua disamina a proposito di santoni, debunker, complottisti e via discorrendo.

Sono completamente d'accordo quando dici che è fondamentale sapersi informare, riconoscere gli impostori, e che alla fine della propria personale elaborazione dell'argomento bisogna sapersi svincolare dalle "persone" e rimanere ferrati su delle idee, perchè le idee sono immutabili mentre coloro che le professano possono smentirsi, cambiare bandiera e trascinare anche te nella melma della disinformazione.

Ho però da farti un paio di appunti. Se è vero (in alcuni casi è acclarato, in altri fortemente ipotizzabile) che esiste un sistema scientifico di censura nei riguardi di certe tematiche, è anche vero che la macchina non può essere assolutamente perfetta. E' per questo che io credo ancora nella genuinità di Barnard nonostante sia riuscito ad arrivare in prima serata su La7.
E questo non perchè ho cieca fiducia nel personaggio Barnard, la cui carriera comunque depone a suo favore, ma soprattutto perchè sono convinto che nell'ottica di chi è seduto nella stanza dei bottoni sia salutare, ogni tanto, far passare qualche vero informatore per dissuadere dall'idea che la censura esista e sia totale. Praticamente, chi crede al complotto e poi vede che c'è rimasto ancora qualcuno che riesce a fare informazione svincolata dalle logiche di potere, può convincersi di essersi sbagliato.

Sul discorso dell'editoria non sono del tutto d'accordo: è possibile riuscire a farsi stampare libri "scomodi", certo poi non ci si può aspettare che la diffusione sia totale. Ma molte case editrici piccole e più lontane dai grandi giochi della Mondadori può capitare che si assumano il rischio, o molto spesso può capitare che pubblichino senza conoscere la reale portata delle argomentazioni presenti.
Te lo dico anche perchè ho comprato anni fa un libro di Barnard, Perchè ci odiano, che parla della lotta occidentale al terrorismo e propone un'interessante visione dei fatti volta a rivalutare la violenza dei fondamentalisti islamici e scavando a fondo nelle ragioni che muovono certe reazioni. E' un libro che contiene documenti di stato americani precedentemente secretati (se non lo sai, negli USA dopo tot anni i documenti segreti ritornano consultabili, una specie di sistema che allontana i paladini della verità nel momento in cui sarebbe più utile raggiungerla), affermazioni e accuse pesantissime nei riguardi di personaggi di spicco della politica americana, inglese, israeliana, con Kissinger in testa.
Insomma fidati, è un libro che molti avrebbero interesse a censurare eppure è stato stampato. Certo, in libreria non sono riuscito a trovarlo e ho dovuto ordinarlo su internet e attendere un bel po' per poterlo leggere, ma alla fine ci sono riuscito.
Vivaldi va suonato più allegro!

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 17.06.14 - 16:15

l
Ultima modifica di ricky811 il 12.12.14 - 15:40, modificato 1 volta in totale.

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 23.06.14 - 09:12

mi scuso, ma per impegni personali non potrò tornare a scrivere prima del 10 luglio

Avatar utente
SirPsychoSexy
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 16195
Iscritto il: 26.07.11 - 09:56

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da SirPsychoSexy » 23.06.14 - 10:23

:down: ti aspettiamo
Immagine

Avatar utente
biancodisera
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 2016
Iscritto il: 27.08.11 - 08:22

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da biancodisera » 23.06.14 - 10:31

Peccato.
Siamo qua per il proseguimento della storia.
"Non troveremo mai una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell'ammassare senza fine beni terreni... Il PIL misura tutto eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta" Robert Kennedy

Avatar utente
SirPsychoSexy
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 16195
Iscritto il: 26.07.11 - 09:56

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da SirPsychoSexy » 23.06.14 - 10:44

:down: ti aspettiamo
Immagine

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 23.06.14 - 14:37

magari ci riesco a scrivere prima, ma non vi creo illusioni. è che quando scrivo uno dei soliti pezzi ci vuole un'oretta e piu sicura e al momento ho solo tempo per commenti mordi e fuggi

ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 03.07.14 - 07:45

intento vi posto questo


ricky811
Star
Star
Messaggi: 570
Iscritto il: 09.08.11 - 10:18

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da ricky811 » 12.07.14 - 09:41

articolo in arrivo :fico: siete pronti a riprendere?

Avatar utente
SirPsychoSexy
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 16195
Iscritto il: 26.07.11 - 09:56

Capire la crisi economica - Storia di una truffa

Messaggio da SirPsychoSexy » 12.07.14 - 10:57

certo :)
Immagine

Rispondi

Torna a “Off-topic”