Università

di tutto per tutti!
Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Università

Messaggio da MrVaridoianis » 13.07.09 - 17:39

Col permesso dei mod, vorrei aprire un topic qui dove invito (chi ne abbia tempo e voglia, non obbligo nessuno :mrgreen: ) tutti coloro che sono stati o sono attualmente a contatto con il mondo universitario a darmi qualche piccola informazione che mi aiuti nell'ardua scelta :;):

Mi basterebbe per ora che mi diceste brevemente quali sono le discipline maggiormente coinvolte nel vostro corso di studi così già mi oriento verso il settore che potrebbe rappresentarmi di più :wink:
Vivaldi va suonato più allegro!

Avatar utente
JerryMaguire
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 11316
Iscritto il: 23.07.08 - 13:18
Nome: Ale
Località: Milano

Re: Università

Messaggio da JerryMaguire » 13.07.09 - 17:51

Per quanto riguarda la triennale io ho fatto Storia qui a Milano: tre curricula, circa 18 esami, una decina di storia ma con una certa libertà di scelta, i restanti di altre materie scelte comunque all'interno di lettere e filosofia, anche qui con un margine di discrezionalità anche se leggermente inferiore.
Poi in ogni caso credo ci siano sensibili differenze tra università e università a prescindere dal corso di laurea scelto...
Per il biennio poi gli sbocchi più automatici erano proseguire con storia, passare a Scienze Politiche dove c'era anche lì un corso di storia ma più sulla realtà contemporanea, oppure passare a quello che da quest'anno si chiama "cultura e storia del sistema editoriale". Le cose cambiano in fretta però per il biennio perciò ora che ci arrivi sarà tutto diverso (anche qui a prescindere da cosa sceglierai)
Ultima modifica di JerryMaguire il 13.07.09 - 17:53, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Gooner
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 19013
Iscritto il: 22.07.08 - 12:33

Re: Università

Messaggio da Gooner » 13.07.09 - 18:14

Scienze statistiche (popolazione società)

Esami matematici. Analisi Matematica I e II, Algebra lineare
Esami statistici. Statistica descrittiva, Inferenza Statistica I e II, Modelli Statistici, Calcolo probabilità, Metodologia della ricerca
Esami "a completamento". Marketing, Microeconomia, Basi di dati, Sistemi, Sociologia, Controllo qualità
Esami specifici. Laboratorio demografico, Dinamica della popolazione, Epidemiologia, Politica sociale, Organizzazione territoriale, Statistica Medica, Previsioni di popolazione, Fonti e basi di dati socio-demografici

Sbocchi ce ne sono.
Difficile lavorare all'Istat ma la grande quantità di argomenti e la preparazione eterogenea è ben vista.
Per dire, mi avevano chiesto di fare uno stage in un'azienda farmaceutica, per studiare i dati in uscita.. son finito a fare gli audit per un'altra (e ci sto scrivendo sopra la tesi).
Anche di epidemiologi non c'è sto gran bisogno, chiaramente, ma se decidi di farlo, difficile che qualcuno ti ostacoli :mrgreen:

In ogni caso ti sto dando informazioni quasi inutili perchè sta solo a Padova e a Roma, mi pare..
La calma è la virtù dei morti.. al forte prima o poi girano e te mena. :mrgreen:

Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Re: Università

Messaggio da MrVaridoianis » 13.07.09 - 18:39

Tranquillo, per ora potrei spostarmi un po' dappertutto, naturalmente in base alla scelta che farò..
Vivaldi va suonato più allegro!

Avatar utente
Rossazzurro
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 13974
Iscritto il: 04.06.06 - 13:27
Nome: Andrea
Località: Catania

Re: Università

Messaggio da Rossazzurro » 13.07.09 - 18:51

Economia Aziendale: 24 materie, di cui 7 aziendali (Economia e gestione delle imprese, Marketing, Tecnica Industriale e Commerciale, Organizzazione aziendale, Ragioneria Generale, Programmazione e Controllo, Economia degli intermediari finanziari), 3 giuridiche (Diritto Privato, Diritto Commerciale, Diritto del Lavoro), 4 matematico-statistiche (Matematica Generale, Matematica Finanziaria, Statistica, Controllo Statistico della Qualità), 4 economiche (Istituzioni di Economia, Storia Economica, Geografia Economica, Politica Economica), 2 lingue straniere (Inglese obbligatorio e una a scelta tra Spagnolo, Tedesco e Francese), 2 informatiche (Conoscenze informatiche di base e Sistemi di elaborazione delle informazioni) e 2 a scelta.
Qua a Catania però il piano di studi cambia praticamente ogni anno, quindi chi si iscrive quest'anno avrà qualche piccola modifica nel proprio piano, rispetto a quelli degli anni precedenti.

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea è incardinato nella “Classe delle lauree in Economia Aziendale” (Classe n. XVII) e afferisce alla Facoltà di Economia. Il percorso formativo del Corso si sviluppa in tre anni.
Il Corso di Laurea intende creare figure manageriali, imprenditoriali e consulenziali in grado di svolgere attività gestionali nelle diverse aree funzionali delle imprese. Il corso di laurea in Economia Aziendale si caratterizza per un percorso formativo che, a partire da un’ampia formazione di base (economica, matematico-statistica, giuridica e manageriale) sviluppa competenze più specialistiche nel campo della gestione strategica delle imprese, dell’organizzazione, del marketing e della comunicazione, della finanza. Il corso assicura la padronanza di metodologie di analisi, di strumenti e di elementi di contesto (economici, giuridici e sociali) necessari ad inquadrare culturalmente e gestire operativamente lo sviluppo delle aziende pubbliche e private.
Il percorso formativo garantisce allo studente una visione integrata e multidisciplinare dei fenomeni delle organizzazioni pubbliche e private che lo rendono capace di affrontare in modo versatile e flessibile vari contesti professionali. In modo specifico, il laureato in Economia Aziendale può svolgere le seguenti attività:


Ricoprire funzioni nell’ambito dell’amministrazione, organizzazione, marketing e logistica nelle imprese private ed aziende pubbliche;
Avviare attività imprenditoriali in ambito manifatturiero, commerciali e di servizi;
Supportare l’attività direzionale e di governo nelle piccole e medie imprese;
Insegnare materie economico-aziendali nelle scuole secondarie superiori dopo aver conseguito le necessarie abilitazioni;
Svolgere attività di consulenza nel campo del marketing, della direzione e dell’organizzazione d’impresa, della certificazione di qualità dei processi aziendali e nell’amministrazione e controllo a supporto delle imprese private e delle aziende pubbliche.

(L'ultima parte relativa agli sbocchi l'ho copiata-incollata dal sito della facoltà :mrgreen: )
Godetevi la vostra ultima estate di totale spensieratezza :summer:

Se hai bisogno di altre informazioni non esitare a contattarmi :;):
Immagine

Avatar utente
ACIREALE1946
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 5638
Iscritto il: 06.04.04 - 18:50
Nome: Alessio
Skype: alessio1988forever
Località: ACIREALE

Re: Università

Messaggio da ACIREALE1946 » 13.07.09 - 21:07

Scienze delle attività motorie e sportive -Facoltù Medicina e Chirurgia numero chiuso programmato .Laurea triennale che io sto frequentando ,

Materie

1. Elementi di chimica e Propedeutica biochimica Nessuna
2. Fisica– Statistica Nessuna
3. Biologia applicata Nessuna
4. Istologia e Embriologia Nessuna
5. Psicologia generale Nessuna
6. Igiene generale - Igiene applicata Nessuna
7. Teoria e metodologia del movimento umano, I corso Nessuna
8. Teoria, tecnica e didattica degli sport natatori Nessuna
9. Fisiologia umana 14, 15
10. Didattica e pedagogia speciale Nessuna
11. Teoria e metodologia del movimento umano, II corso 7
12. Teoria, tecnica e didattica degli sport di squadra – I corso Nessuna
2 - Attività caratterizzanti
13. Psicologia dello sviluppo e dell’educazione Nessuna
14. Biochimica 1, 3
15. Anatomia 4
16. Fisiologia dello sport - Fisiologia applicata 9
17. Diritto privato Nessuna
18. Economia aziendale Nessuna
19. Neurologia 36
20. Malattie dell’apparato locomotore 36
21. Psicobiologia e psicologia fisiologica 9
22. Teoria e metodologia dell'allenamento, I corso 9
23. Teoria, tecnica e didattica degli sport individuali – I corso Nessuna
24. Medicina fisica e riabilitativa 19, 20
25. Teoria e metodologia dell'allenamento, II corso 22
26. Teoria, tecnica e didattica degli sport di squadra – II corso 12
27. Organizzazione aziendale Nessuna
28. Teoria, tecnica e didattica dell'educazione motoria preventiva e compensativa e delle attività motorie nei disabili 19, 20
29. Teoria, tecnica e didattica degli sport individuali– II corso 23
30. Teoria, tecnica e didattica dell'educazione motoria e sportiva "adattata" 19, 20
3 - Attività affini o integrative
31. Diritto Amministrativo Nessuna
32. Inglese Nessuna
33. Pedagogia generale Nessuna
34. Psicologia generale Nessuna
35. Didattica e pedagogia speciale Nessuna
36. Patologia generale 9
37. Microbiologia 3
38. Farmacologia 9
39. Medicina dello Sport 36
40. Emergenze chirurgiche 36
41. Psicologia del lavoro e delle organizzazioni


Obiettivi formativi qualificanti
I laureati nei corsi di laurea della classe devono:

- possedere competenze relative alla comprensione, alla progettazione, alla conduzione e alla gestione di attività motorie a carattere educativo, adattativo, ludico o sportivo, finalizzandole allo sviluppo, al mantenimento e al recupero delle capacità motorie e del benessere psicofisico ad esse correlato, con attenzione alle rilevanti specificità di genere;

- essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e nello scambio di informazioni generali;

- possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione;

- essere capaci di lavorare in gruppo, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro.

I laureati della classe svolgeranno attività professionali nel campo dell'educazione motoria e sportiva nelle strutture pubbliche e private, nelle organizzazioni sportive e dell'associazionismo ricreativo e sociale.
Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è pari almeno al 50 per cento dell'impegno orario complessivo, con possibilità di percentuali minori per singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico.


Obiettivi formativi specifici

I laureati in Scienze motorie dovranno avere conoscenze e competenze specifiche atte ad operare nei vari campi dell'educazione motoria e delle attività sportive, nonché nella gestione economico-amministrativa di esse.

In particolare essi dovranno essere in grado di:


1.progettare, condurre e valutare programmi di preparazione atletica nei vari sport, con finalità sia agonistica che amatoriale;


2.conoscere approfonditamente le tecniche e i regolamenti dei vari sport a scopo organizzativo ed educativo;


3.sviluppare e individualizzare metodologie di personal training;


4.progettare ed eseguire programmi di educazione e di attività motoria mirati specificamente all'età evolutiva o all'età anziana;


5.progettare ed eseguire programmi di educazione e di attività motoria e sportiva adattata ai disabili;


6.progettare e condurre protocolli di attività motoria atti alla prevenzione generale e specifica ed al recupero delle patologie correlate alla sedentarietà ed a scorretti stili di vita;
7.progettare e condurre programmi finalizzati al raggiungimento e al mantenimento, mediante l'attività motoria, del quadro ottimale di salute, di efficienza fisica e di benessere psico-fisico;


8.avere competenze nella realizzazione e gestione tecnologica ed economica degli impianti sportivi, ricreativi e turistici;


9.padroneggiare le tecniche di marketing e comunicazione delle attività sportive e dei prodotti ad esse connessi, anche col "non profit", con riguardo ai rapporti di lavoro con atleti e collaboratori;


10.avere conoscenze approfondite nella realizzazione, gestione e organizzazione delle società sportive;


11.avere competenze nella programmazione, realizzazione e gestione nel territorio delle attività motorie e dell'impiantistica ad esse connessa;


12.avere competenze di base finalizzate all'insegnamento dell'educazione motoria e sportiva nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;


13.avere competenze specifiche per operare autonomamente nel campo dell'educazione motoria e sportiva extrascolastica nel campo ricreativo e del tempo libero.

Avatar utente
Daniste
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 2370
Iscritto il: 26.07.08 - 22:16
Skype: DanieleTorriani
Località: Provincia di Milano

Re: Università

Messaggio da Daniste » 13.07.09 - 21:43

Ingegneria delle Telecomunicazioni, specializzazione in Comunicazioni Ottiche - Politecnico di Milano.

Essendo passati 3 anni faccio fatica a trovare in casa l'elenco degli esami, ma quelli si possono vedere abbastanza facilmente dal sito dell'università (www.polimi.it, poi dipartimento di Ingengneria dell'Informazione...)...in linea di massima si comincia con tanta Analisi Matematica, Fisica, Elettrotecnica, Informatica...poi un bel po' di Elettronica, Automatica, Calcolo Numerico, Statistica...naturalmente esami veri e propri di Telecomunicazioni (Trasmissioni, Reti Cellulari, Sicurezza delle Reti, Antenne, e tanti altri)...e poi esami un po' più strettamente in argomento come Fisica Ottica, diversi esami su Laser e Fibre Ottiche, e così via...dopo il primo anno il curriculum è abbastanza componibile, per una buona metà è possibile scegliere tra diversi esami già per la laurea di primo livello...naturalmente alla specialistica è ancora più componibile...può essere che negli ultimi 3 anni qualcosa sia cambiato, ma in linea di massima non credo ci siano molte differenze.

Te lo consiglierei? Sì, come ti consiglierei altri corsi di Laurea in Ingegneria, sia per formazione che per possibilità di adattamento al momento di entrare nel mondo del lavoro :;):
Equamente disallineato, e assolutamente relativo.

Avatar utente
Gabri89
Star
Star
Messaggi: 518
Iscritto il: 24.07.08 - 23:04
Località: Bologna

Re: Università

Messaggio da Gabri89 » 13.07.09 - 21:57

Sono al primo anno di Giurisprudenza a Bologna.

Diritto costituzionale, diritto privato, economia politica, istituzioni di diritto romano, filosofia del diritto, storia del diritto medievale e moderno sono gli esami del primo anno qui.

Essendo all'inizio non posso ovviamente darti "dritte" su quello che sarà il "dopo", visto che é un'incognita anche per me: ma se ti interessa, felice di raccontarti meglio il primo impatto con la facoltà e le difficoltà incontrate!

:ciao:

Avatar utente
Martina
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 1891
Iscritto il: 29.08.06 - 15:13
Nome: Michele
Località: Mestre
Contatta:

Re: Università

Messaggio da Martina » 13.07.09 - 22:03

mamma mia...io mi ricordo la materia Diritto privato.... TERRIBILE!!! :fmuro:
Amo la mia citta' ma so' che lei non mi ama
e soffro come chi si innamora di una p.uttana

Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Re: Università

Messaggio da MrVaridoianis » 13.07.09 - 23:25

Daniste ha scritto:Ingegneria delle Telecomunicazioni, specializzazione in Comunicazioni Ottiche - Politecnico di Milano.

Essendo passati 3 anni faccio fatica a trovare in casa l'elenco degli esami, ma quelli si possono vedere abbastanza facilmente dal sito dell'università (http://www.polimi.it, poi dipartimento di Ingengneria dell'Informazione...)...in linea di massima si comincia con tanta Analisi Matematica, Fisica, Elettrotecnica, Informatica...poi un bel po' di Elettronica, Automatica, Calcolo Numerico, Statistica...naturalmente esami veri e propri di Telecomunicazioni (Trasmissioni, Reti Cellulari, Sicurezza delle Reti, Antenne, e tanti altri)...e poi esami un po' più strettamente in argomento come Fisica Ottica, diversi esami su Laser e Fibre Ottiche, e così via...dopo il primo anno il curriculum è abbastanza componibile, per una buona metà è possibile scegliere tra diversi esami già per la laurea di primo livello...naturalmente alla specialistica è ancora più componibile...può essere che negli ultimi 3 anni qualcosa sia cambiato, ma in linea di massima non credo ci siano molte differenze.

Te lo consiglierei? Sì, come ti consiglierei altri corsi di Laurea in Ingegneria, sia per formazione che per possibilità di adattamento al momento di entrare nel mondo del lavoro :;):
Proprio oggi pomeriggio ho dedicato un po' di tempo a spulciare le varie ingegnerie.. ho trovato abbastanza interessante anche la Biomedica.. c'è qualche altro corso di Ingegneria che mi consiglieresti?
Vivaldi va suonato più allegro!

Avatar utente
Daniste
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 2370
Iscritto il: 26.07.08 - 22:16
Skype: DanieleTorriani
Località: Provincia di Milano

Re: Università

Messaggio da Daniste » 13.07.09 - 23:35

Alexito90 ha scritto:
Daniste ha scritto:Ingegneria delle Telecomunicazioni, specializzazione in Comunicazioni Ottiche - Politecnico di Milano.

Essendo passati 3 anni faccio fatica a trovare in casa l'elenco degli esami, ma quelli si possono vedere abbastanza facilmente dal sito dell'università (http://www.polimi.it, poi dipartimento di Ingengneria dell'Informazione...)...in linea di massima si comincia con tanta Analisi Matematica, Fisica, Elettrotecnica, Informatica...poi un bel po' di Elettronica, Automatica, Calcolo Numerico, Statistica...naturalmente esami veri e propri di Telecomunicazioni (Trasmissioni, Reti Cellulari, Sicurezza delle Reti, Antenne, e tanti altri)...e poi esami un po' più strettamente in argomento come Fisica Ottica, diversi esami su Laser e Fibre Ottiche, e così via...dopo il primo anno il curriculum è abbastanza componibile, per una buona metà è possibile scegliere tra diversi esami già per la laurea di primo livello...naturalmente alla specialistica è ancora più componibile...può essere che negli ultimi 3 anni qualcosa sia cambiato, ma in linea di massima non credo ci siano molte differenze.

Te lo consiglierei? Sì, come ti consiglierei altri corsi di Laurea in Ingegneria, sia per formazione che per possibilità di adattamento al momento di entrare nel mondo del lavoro :;):
Proprio oggi pomeriggio ho dedicato un po' di tempo a spulciare le varie ingegnerie.. ho trovato abbastanza interessante anche la Biomedica.. c'è qualche altro corso di Ingegneria che mi consiglieresti?
Biomedica sicuro.
Poi il tris Elettronica-Informatica-Telecomunicazioni.
E anche Meccanica e Automatica (o dell'Automazione).

:up:
Equamente disallineato, e assolutamente relativo.

Avatar utente
gianplecce
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 10176
Iscritto il: 27.08.08 - 14:12
Nome: Gianpaolo

Re: Università

Messaggio da gianplecce » 14.07.09 - 00:13

per ingegneria, se non ti sei mai appassionato alla programmazione, ti consiglio telecomunicazioni o elettronica o automazione. a parma, dove io ho appena concluso la triennale in ingegneria informatica, le prime 2 ci sono, la terza fa parte di ing. informatica. :wink:
a parma da settembre entra in vigore una mini riforma degli ordinamenti di ingegneria: meno esami ma più "lunghi", in realtà molti avranno più crediti, ma i programmi restano li stessi. le materie precise ancora non le so.
per domande sono qui. :wink:

Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Re: Università

Messaggio da MrVaridoianis » 14.07.09 - 14:56

Daniste ha scritto:
Alexito90 ha scritto:
Daniste ha scritto:Ingegneria delle Telecomunicazioni, specializzazione in Comunicazioni Ottiche - Politecnico di Milano.

Essendo passati 3 anni faccio fatica a trovare in casa l'elenco degli esami, ma quelli si possono vedere abbastanza facilmente dal sito dell'università (http://www.polimi.it, poi dipartimento di Ingengneria dell'Informazione...)...in linea di massima si comincia con tanta Analisi Matematica, Fisica, Elettrotecnica, Informatica...poi un bel po' di Elettronica, Automatica, Calcolo Numerico, Statistica...naturalmente esami veri e propri di Telecomunicazioni (Trasmissioni, Reti Cellulari, Sicurezza delle Reti, Antenne, e tanti altri)...e poi esami un po' più strettamente in argomento come Fisica Ottica, diversi esami su Laser e Fibre Ottiche, e così via...dopo il primo anno il curriculum è abbastanza componibile, per una buona metà è possibile scegliere tra diversi esami già per la laurea di primo livello...naturalmente alla specialistica è ancora più componibile...può essere che negli ultimi 3 anni qualcosa sia cambiato, ma in linea di massima non credo ci siano molte differenze.

Te lo consiglierei? Sì, come ti consiglierei altri corsi di Laurea in Ingegneria, sia per formazione che per possibilità di adattamento al momento di entrare nel mondo del lavoro :;):
Proprio oggi pomeriggio ho dedicato un po' di tempo a spulciare le varie ingegnerie.. ho trovato abbastanza interessante anche la Biomedica.. c'è qualche altro corso di Ingegneria che mi consiglieresti?
Biomedica sicuro.
Poi il tris Elettronica-Informatica-Telecomunicazioni.
E anche Meccanica e Automatica (o dell'Automazione).

:up:
La Biomedica e Telecomunicazioni mi sembrano le più interessanti.. anche se ho Medicina che mi rimbalza continuamente in testa, mi sforzo di eliminarla dalla testa perchè troppo lunga ma mi ritorna sempre in mente.. che confusione :doh:
Vivaldi va suonato più allegro!

Avatar utente
RUMePERA
Pallone d'oro
Pallone d'oro
Messaggi: 55540
Iscritto il: 25.07.08 - 11:12
Nome: Oloap
Contatta:

Re: Università

Messaggio da RUMePERA » 14.07.09 - 15:12

Laurea specialistica in Economia Aziendale, Facoltà di Economia, Università "La Sapienza", Roma, naturale prosecuzione del corso di laurea triennale in Amministrazione delle Aziende.

I due corsi di laurea hanno un profilo prettamente economico-aziendale, con una pregnante presenza di materie giuridiche.

Dopo un primo anno e mezzo di formazione comune assieme a tutti gli altri corsi di laurea della facoltà, in cui ci si fa un'infarinatura generale di Economia aziendale, Economia Politica, Diritto pubblico e privato, Statistica e Matematica, si passa alla preparazione specifica, illustrata poco sopra.

Per chi ha predisposizione per l'area formativa di riferimento e riesce a digerire anche la formazione giuridica, il corso di laurea offre materie di grande interesse, insegnate da docenti di primo livello.

Ci sono poi dei 'simpatici' esami complementari che aiutano ad alzare la media e passare ore un po' più spensierate.

Gli sbocchi naturali a livello lavorativo sono i seguenti:

- abilitazione alla professione di Dottore Commercialista e Revisore Contabile (quello che sto cercando di fare io essendo al secondo anno di tirocinio - sono 3 - ), che rispetto agli altri sbocchi consente di realizzare lavori ad alto valore aggiunto, nonchè stimolanti professionalmente ed intellettualmente, essendo la Professione qualcosa di più di una semplice gestione di numeri e documenti, cosa che spesso le altre alternative lasciano un po' da parte, richiedendo semplici conoscenze 'meccaniche'.

- inserimento in aziende private nel settore amministrativo

- possibilità di fare concorsi pubblici sempre nel settore amministrativo (Agenzia delle Entrate, INPS, altri Enti pubblici...)

- assunzione da parte di Società di Revisione aziendale che ti fanno lavorare 86 ore al giorno, ma ti danno uno stipendio di partenza di almeno 1.200 euro + 13^ e 14^. Lavoro meccanico e pallosissimo.
:cup1: LFV-A Apertura 2010/11
:cup1: LFV-A Apertura 2011/12
:cup1: LFV-A Clausura 2012/13
:cup2: FantaPremium Confederations Cup 2013

I miei articoli per MondoPallone.it

Avatar utente
MrVaridoianis
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8848
Iscritto il: 26.07.08 - 11:16

Re: Università

Messaggio da MrVaridoianis » 14.07.09 - 16:55

Ma secondo voi esiste una sorta di guida generale di tutte le facoltà?

Nel senso.. se a me interessa una determinata facoltà, c'è un sito che mi permette di vedere rapidamente tutti gli atenei in cui è presente?
Vivaldi va suonato più allegro!

Rispondi

Torna a “Off-topic”